lunedì 25 maggio 2015

POMODORO, SPAGHETTI E POCO ALTRO



Ci risiamo, sono le ultime ore di MTChallenge e io sto scrivendo il post. E dire che questa volta la ricetta l'ho fatta per tempo, ed è anche stata apprezzata da tutti. Poi il nulla. O meglio, i millemila post su eventi vari a cui ormai vado come inviata di Blogmamma. Tutto molto divertente, ma a discapito di questo piccolo spazio.

Sono le nove, il marito sta tornando, io ho appena messo piede in casa dopo aver passato le ultime due ore a organizzare la festa di fine anno del liceo. L'acqua sta bollendo, butterò gli spaghetti e nel frattempo farò saltare in padella qualche pomodorino.
Pomodoro, spaghetti e poco altro è la ricetta della pasta dell'ultimo minuto. Di recente ho letto la frase "abbasso la sciatteria in cucina e nel fare la spesa". Vero, verissimo. Dovrei farne un poster e metterlo in cucina...

Sono d'accordo: abbasso la sciatteria sempre, anche in cucina. Non ce la faccio a non scadere nello sciatto durante la mia vita quotidiana, ma ci provo a evitarlo. Così una pasta dell'ultimo minuto può diventare comunque molto buona: pomodoro buono, spaghetti di gragnano, pecorino romano, aglio rosa, erbette fresche del giardino e olio umbro. Ci siamo. Ecco i miei


SPAGHETTI AL POMODORO
dosi per quattro persone 


  • 500 g di spaghetti di gragnano
  • 800 g di pomodorini piccadilly
  • olio extravergine di oliva umbro (dono di amici)
  • uno spicchio d'aglio rosa
  • un pizzico di sale
  • due cucchiai di pecorino romano
  • erbette aromatiche (timo, basilico, rucola, maggiorana)
  • sale



  • mettete sul fuoco un pentolone d'acqua e portatela a bollore
  • nel frattempo lavate, sciacquate e tagliate a dadini i pomodori 
  • quando l'acqua bolle salatela e buttate gli spaghetti
  • mettete sul fuoco una padella con un cucchiaio di olio e uno spicchio d'aglio
  • fate sfrigolare l'aglio per qualche secondo e toglietelo
  • aggiungete i pomodori
  • cuocete i pomodori a fuoco vivace per qualche minuto (col coperchio)
  • quando mancano un paio di minuti per la cottura della pasta, scolatela (senza buttare l'acqua)
  • saltate la pasta nella padella con i pomodori, aggiungendo un po' di acqua di cottura
  • unite pecorino a scaglie e ancora un po' di acqua, saltate  
  • quando la pasta è pronta, impiattate aggiungendo un trito di erbe aromatiche, altre scaglie di pecorino ed eventualmente un filo d'olio a crudo e un pizzico di peperoncino
Ecco, stasera la versione di spaghetti al pomodoro è arricchita con i gamberetti rosa del mediterraneo... Grazie a Paola per aver proposto un piatto così semplice ma così poco sciatto!







2 commenti:

  1. E io dico grazie a te per averlo profumato di buono, con queste erbette aromatiche. Altro che sciatteria, qui c'è conoscenza di quelle che sono le materie prime migliori per rendere un piatto veloce e semplice qualcosa di straordinario :) grazie mille per la ricetta :)

    RispondiElimina
  2. Non esiste niente di più buono di un buon piatti di spaghetti al pomodoro fresco! E' la dimostrazione che le ricette più buone sono anche le più semplici da realizzare!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails