venerdì 19 novembre 2010

POLENTA E BISCOTTI, SPERIMENTARE COL MAIS MARANO



Ce l'ho fatta, tra tutta questa pioggia sono riuscita a captare gli sparuti raggi di sole, gli unici due giorni di luce che scalda il cuore per fotografarli. E sì, perchè tornata da Golosaria con il mio pacchetto di prelibatezze non ho potuto fare a meno di cominciarle ad assaporare. La torta al mandarino non è nemmeno durata per la foto, e infatti ho messo solo la scatola, ma quella farina integrale di mais "marano" macinato a pietra non poteva aspettare.

E con lei il famoso burro salato Fiandino...
Prima di provare quella polenta che non si mescola (un assaggio degustazione l'ho fatto in loco), ho pensato di tentare qualcosa che mi frullava nella testa da sempre. Saranno le mie origini che oscillano tra Piemonte e Lombardia, ma i frollini di meliga mi sono sempre piaciuti. E allora ci ho provato. Il signore che mi ha fatto provare la polenta, che mi ha mostrato queste pannocchie piccole e arancioni, mi ha anche dato una dritta: vada a vedere sul nostro sito, mia moglie ha inserito parecchie ricette. 


(in corsivo le mie modifiche)

200 g farina di mais marano
100 g farina 00
1/2 bustina di cremor tartaro (il sito indica lievito) 
mezzo cucchiaino di bicarbonato
60 g zucchero di canna 
90 g burro salato fiandrino
30 g farina di mandorle
6 cucchiai di latte


 In una ciotola mettere le farine, lo zucchero, lievito e bicarbonato. Al centro aggiungere il burro fuso e 6 cucchiai di latte, mescolare. Dovreste ottenere un'impasto come quello della pasta frolla (potete farlo anche nel robot da cucina, ma poi dovete dare una mescolata generale con le mani, io ho fatto così).
Stendete l'impasto e tagliate le formine. Disponetele sulla teglia e infornate per 12 minuti circa a 180 gradi, o comunque finché non vedete i bordi dei biscotti dorare.  

Lasciate raffreddare e gustateli, a me piacciono tantissimo. 

Li ho provati anche con una crema di mandorle e miele comprata in un mercatino biologico in Sardegna. Hanno un gusto molto rustico, i miei figli non li amano alla follia, in compenso la nipote più grande che è venuta a trovarmi, se n'è andata con una scorta e facendomi i complimenti.


ma la prossima volta.... polenta!!!

* il  mais marano è un tipo di mais coltivato da inizio '900 nella zona di Marano vicentino. E' una varietà non ibrida, locale. Si caratterizza con una pannocchia più piccola e affusolata del normale mais e i chicchi sono un un arancione intenso. la farina che ho comprato io viene coltivata nel Monferrato, è macinata a pietra ed è integrale. Provate anche ad andare a vedere il sito del consorzio per la tutela del mais marano, c'è persino la festa per il raccolto!


13 commenti:

  1. vien voglia di mangiare la foto! =)

    RispondiElimina
  2. MA ddddai ho il cremor tartaro!!!Dimmi una cosa....io che non ho la farina integrale di mais MArano, ma quella classica e la fioretto...posso farli lo stesso???? E con quale delle due pensi vengano più buoni???Grazie e buon weekend

    RispondiElimina
  3. Mari in cucina: grazie! benvenuta!!!

    EliFla: secondo me potresti usare la fioretto, che è quella che trovo sempre nelle ricette di pani e biscotti, questi sono molto buoni e molto rustici perchè il sapore della farina è forte e la consistensa è molto granulosa. Probabilmente quelli con la fioretto potrebbero essere più delicati, ma siccome ce l'ho anche io in casa, proverò!! (ho anche pensato per la prossima volta di diminuire un po' le dosi di farina di mais, di fare almeno metà e metà.) Bacioni!

    RispondiElimina
  4. Mmmmm....inspirano un'assaggio questi biscottini...complimenti.elena

    RispondiElimina
  5. bella questa ricetta! mai assaggiati i biscotti di meliga, qui non si usano tanto, ma magari li proverò, per i cadeau di natale saranno l'ideale si conservano bene immagino!
    buon we!

    RispondiElimina
  6. i biscotti e i dolci con la farina gialla di mai qui sono un pò una tradizione e a me piacciono tantissimo proprio ieri ho fatto delle polentine dolci :-) i tuoi sono golosissimi e grazie per le notizie sul mais marano che non conoscevo
    baci Ely

    RispondiElimina
  7. non conoscevo il mais marano, grazie per le preziose informazioni Lucia! buona domenica e grazie per essere passata da me...

    RispondiElimina
  8. mi piace molto la tua curiosità sperimentare è la cosa giusta anche con ingredienti nuovi, ci insegni qualcosa a tutti

    RispondiElimina
  9. ciao Lucia.. i frollini ti sono venuti spettacolari.. ora non mi resta che provarli.. un bacio

    RispondiElimina
  10. assolutamente una bellisima ricetta e i biscotti con la farina di polenta mi piacciono da morire.(non conoscevo questo tipo di mais).grazie per le nozioni e per la ricetta che mi ispira molto:baci

    RispondiElimina
  11. grazie mi hai aiutatato per la tesina:) da vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Vale, sono contenta di esserti stata d'aiuto! in bocca al lupo :) Lucia

      Elimina
  12. grazie mille!!! da vale

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails