venerdì 3 febbraio 2012

NEVE, GIOIA DEI BIMBI ma che disagio per i grandi!



Non immaginavo di vederla quest'anno. Poi le previsioni l'hanno annunciata e ha cominciato a cadere nel vicino Piemonte. I figli ci hanno sperato fin dall'inizio: il giardino imbiancato, la possibilità di giocare a palle di neve con gli amici, ma soprattutto il grande vantaggio di veder chiuse le scuole, ecco cosa si aspettavano quando hanno cominciato a vedere i primi fiocchetti. Il marito l'opposto: l'idea di dover partire la mattina per le colline piacentine e non sapere quanto tempo metterci, nonostante le gomme da neve, non è il massimo.

La neve ci ha tutto sommato graziati. Il giardino è imbiancato, le scuole non hanno chiuso e il marito ci ha impiegato solo il doppio del tempo per andare  e tornare dal lavoro (alcuni anni fa ci mise più di quattro ore...)
La neve, quando è così, appena caduta, bianca e candida, anche in città ha il suo fascino. E viene voglia di aprire le tende e farsi inondare di luce e di bianco. Mentre scrivo guardo i pettirossi che saltellano alla ricerca di qualche briciola e si ingollano le bacche rosse e il gatto dei vicini che si avventura nella neve ( speriamo che non lasci ricordini almeno questa volta!).

Ora il sole rende tutto più brillante,  ma ieri mattina sono uscita in balcone e ho tirato fuori la mia macchinetta. Ecco cosa si vede dalla mia finestra della cucina.












Il divertimento dei bambini con la neve è assicurato, basta andare all'oratorio e improvvisare una strana gara...



E a sera, una ricetta calda e robusta. Il forno che va e il profumo che si diffonde per la casa.


 
Una TARTIFLETTE  fatta con un po' di patate di montagna, biologiche e buonissime, tagliate fini, mezza forma di reblochon, mezzo porro tagliato a tritato e salsiccia sbriciolata. Il tutto sistemato in una pirofila imburrata. Qualche fiocchetto di burro (salato) qua e là. Un passaggio in forno a 220° per 40 minuti circa, un bicchiere di buon rosso e il freddo sarà soltanto un ricordo...



 Una ricetta da amici che ho già fatto, rivisitata, un piatto che avevo promesso ad un'amica, ma quando c'era lei non si poteva fare (un amico con una notevole avversione ai formaggi), la ricetta ideale per dire anche io come Mammafelice :

Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a un’amica.
Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web.


La dedica è proprio per l'amica della tartiflette, quella delle mangiate, delle risate, del gossip e delle cose serie. L'amica  con la quale condivido l'estate e i sabati sera, l'avversione per i film in costume e la passione per il vino bianco.





Ciao!

12 commenti:

  1. mi trovi d'accordo sulla neve!
    Ed anche su questa bontà scaldacuore e stomaco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bella la definizione scaldacuore e scaldastomaco! un abbraccio ciaociao!

      Elimina
  2. Oso riconoscermi. Grazie, amica del cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. osi giusto, cara amica del cuore. anche io mi sono riconosciuta :) Grazie anche a te!

      Elimina
  3. No, queste foto sono un attentato alla linea! Belle le foto della neve, belle le foto del cibo...basta! Domani vado a prendere gli ingredienti e ti copio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! l'hai fatta la tartiflette? è esmplicissima! ciaociao

      Elimina
  4. Yummy, ottima idea calorica e ricca di gusto per un tempo cosi freddo! Qui a Lux, niente neve ma temperature basse...brrrr!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brrrr!!! ciao Carlotta, benvenuta! Se anche a Lux fa freddo, puoi provare anche tu un bal piatto calorico :) A presto!

      Elimina
  5. la tartiflette è la mia passione, un piatto non legegre ma che iauta ad affrontare il freddo, è una ricetta di casa molto familiare per me, e si i bimbi neanche vanno a scuola sono contenti :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un piatto versatile, quando non ho il reblochon lo faccio con altri formaggi. A volte sostituisco la salsiccia con la pancetta... e se poi le patate sono quelle veramente buone della montagna, non si può non fare! Ciao!

      Elimina
  6. ahahahahahaha sai ke fortuna non andare a scuola ???!!!
    mi piace sempre un sacco il tuo blog !!!!!!
    Beatrice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bea, lo so!!! I tuoi amici ci hanno sperato... Un bacione!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails