giovedì 28 aprile 2011

Il Danubio del mese scorso o gnocchi di semolino??


Lo scorso mese ho dovuto dare forfait, ci tenevo a provare il Danubio. Ne avevo anche pensato una variante dolce e bicolore. Ma la mia disorganzzazione unita ad altre priorità mi hanno fatto arrivare a fine mese con un nulla di fatto. Questa volta rischiavo di bissare, anche perchè fra dieci giorni Giacomo farà la Prima Comunione e non ho ancora preparato nulla!



Gnocchi di semolino di Araba Felice. Io li adoravo, la mia mamma li comprava da amoretesoro, la gastronoma che apostrofava così tutti i clienti riempiendoli di sdolcinatezze al limite del ridicolo (e lo fa ancora!).
Una volta ho provato a portare a casa un vassoio di quelli pronti (orrore!!!) e miei figli li hanno disdegnati. Il marito non fa specie, lui è pasta dipendente. Quindi parto sotto i peggiori auspici, in più non ho tempo...

Più volte ho pensato di scrivere al trio di MT e dire scusate, non ce l'ho fatta neanche questa volta. Ma no, il pacchetto di semolino lo avevo comprato, bastava prendersi un po' di tempo.
Ne approfitto dell'assenza del marito, in UK per il Royal Wedding (scherzo!), non devo pensare alla doppia cena, e creo.

E mentre impasto cosa mi frulla per la testa? Perchè preparare gli gnocchi tradizionali? Potrei realizzare un



DANUBIO DI SEMOLINO 
(o gnocchi danubiati? dosi per tre persone di cui due bambini diffidenti)

125 g di semolino
1/2 litro di latte
25 g di burro
2 tuorli d'uovo
60 g di parmigiano 
noce moscata
sale
pepe

per il ripieno e il condimento:

dadini di provola 
speck
mozzarella
burro

Mettete il latte nella casseruola a fondo spesso, portate a ebollizione. Versate un po' per volta e pioggia il semolino e mescolate. 
Aggiungete il burro (io mi sono dimenticata di fonderlo prima, come diceva la ricetta che ho seguito, ma ovviamente con il calore si è sciolto all'istante). 
Unire sale e noce moscata. 
Continuare la cottuta, mescolando ogni tanto di modo che non si attacchi. Dopo 15 minuti circa, aggiungete il parmigiano (tutto! Ho voluto farli  belli saporiti!) e i tuorli. 
Mescolate ancora, spegnete e fate raffreddare. 

Nel frattempo preparate dadini di provola, di mozzarella e di speck (era quello che ovviamente avevo in frigo e per di più era vicino alla scadenza).

Prendete una cucchiaiata scarsa di impasto, sistemate nel centro la provola e lo speck, chiudete, arrotolate come si fa con le polpette e sistemate su una teglia.

Una volta terminata la preparazione, aggiungete la mozzarella e qualche fiocchetto di burro qua e là.

Mettere in forno a 200° finchè non si scioglie la mozzarella. Per esigenze fotografiche ho dovuto mettere in forno la mattina e quindi, da brava massaia risparmiosa quale sono, non l'ho tenuto fino alla gratinatura. Nessuno l'avrebbe mangiato se non la sera, inutile sprecare energia.
Voi prolungate la cottura finchè non li vedete belli dorati.

La sera ero pronta a farli assaggiare ai figli, con la speranza che non mi chiedessero la solita pasta... Solo il maschio di casa li ha potuti  apprezzare (!). La grande è rimasta a cena da un'amica, la solita vita mondana intensa!

Due piccioni con una fava, anche se so che per la sfida del Danubio la partita è ormai chiusa....




13 commenti:

  1. Decisamente una ricetta originale, complimenti davvero!
    Anna

    RispondiElimina
  2. Carinoooooo! Che simpatica l'idea di unire le 2 ricette!!

    RispondiElimina
  3. ehehehehe, che simpatica diea di presentazione e hai ragione : due piccioni con una fava!
    Il condimento poi è davvero gustosissimo!^_^
    brava

    RispondiElimina
  4. Mi è venuta fame! Questo sarà il mio prossimo esperimento culinario ;)

    RispondiElimina
  5. E' molto bello complimenti ciao

    RispondiElimina
  6. luciaaaaaaaa fantastica! pensa te con dentro la sorpresa! sembravano proprio il danubio dalla foto! :DD un bacio e buoni preparativi!!!
    caspita, comunione e cresima nello stesso anno diciamo che mettono alla prova qualsiasi wedding planner!! ;P

    RispondiElimina
  7. Favoloso questo danubio di semolino! Un vera pensata geniale!!!

    RispondiElimina
  8. L'idea è carinissima, così hai anche risolto due problemi in modo super gustoso ;-)

    RispondiElimina
  9. Ecco come unire due ricette in una, brava!

    RispondiElimina
  10. ahahah che genialata.....ti meriti un premio doppio! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  11. .....Ricettina che preparo pochissimo ma che adoro......un bacino la stefy

    RispondiElimina
  12. devo dire niente male la trovo un idea che avrebbe dato del filo da torcere al vincitrice :-))

    RispondiElimina
  13. buonissimi complimenti!magnifico piatto!!=)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails