venerdì 30 aprile 2010

Per la mia festa vorrei una crostata di fragole


Chi mi segue lo sa, i miei due figli sono molto diversi. Giacomo è il classico precisino, che quando ha in mente una cosa, anche se c'è ancora tantissimo tempo davanti, ti martella finché non gli dai retta. Forse conosce bene la sua mamma e i suoi ritardi perenni...
Tant'è che ha cominciato a programmare la sua festa di compleanno con un mese e mezzo d'anticipo, stilando una lista per gli invitati, una con i giochi da fare e un'altra con quello che desiderava mangiare. Risultato: tutti i maschi della sua classe (sono 14) più tutti gli amichetti del cortile invitati, e meno male che non ha pensato alla sua squadra di calcio...
Programma della festa: caccia al tesoro, calcio, palla prigioniera, torta, pizza e film serale.
Menù: torta al cioccolato, panini con la Nutella, pizza e candeline da spegnere sulla

CROSTATA DI FRAGOLE

Per la frolla:
220 gr di farina 00

30 gr di farina di mandorle

125 gr di burro di ottima qualità

100 gr di zucchero (questa volta ho su 100 gr ne ho messi 30 di zucchero di canna)

2 tuorli


Per la crema pasticcera

4 tuorli
100 gr di zucchero

50 gr di farina
1/2 litro di latte

scorzette di limone (avevo quelli di sorrento) non trattato
fragole


Ho preparato la frolla come al solito. Avendo inserito la variante dello zucchero di canna, ho passato al mixer per qualche secondo i due zuccheri.


Mentre la frolla riposava in frigo, mi sono dedicata alla crema pasticcera: ho scaldato il latte con il limone, ho lavorato i tuorli con lo zucchero finché non ho ottenuto una crema chiara e spumosa, ho aggiunto un po' per volta la farina setacciata, il latte a filo e ho continuato a lavorare. Ho trasferito il pentolino sul fuoco basso e ho continuato a mescolare. Una volta raggiunta la consistenza desiderata, ho spento, trasferito la crema in una ciotola e coperta con la pellicola.

Durante il raffreddamento della crema, ho tirato fuori dal frigo la frolla, dopo qualche minuto l'ho stesa, ho foderato una teglia, l'ho bucata con una forchetta e l'ho messa in forno a 200° circa. Non mi sono ricordata di mettere sopra dei pesini per non farla gonfiare, ma non è successo comunque. Ho cotto finché non l'ho vista dorata. (una ventina di minuti) Tirata fuori dal forno, ho aspettato che si raffreddasse.

Ho preparato le fragole, lavandole delicatamente una a una sotto l'acqua corrente. Ho spalmato la crema pasticcera sulla torta, ho tagliato le fragole e le ho sistemate, facendomi aiutare dai bimbi, sulla crema. Niente gelatina, non mi piace.

Nove belle candeline, un omino di zucchero con maglia neroazzurra molto ammirato dagli amici tifosi e TANTI AUGURI GIACOMO!!


PS ovviamente in poco più di quattro ore non era possibile fare tutto, sono bastate una partitella a calcio, una a palla prigioniera, la cena all'aperto (che bello avere un giardino!) con tanto di pizza e il relax davanti a Guerre Stellari per avere anche quest'anno una festa indimenticabile e un sorrisone dal precisino quando è andato a letto.

6 commenti:

  1. deve essere buonissima pure questa!!! brava come sempre! bacioni

    RispondiElimina
  2. Auguri a Giacomo!!! Un brava a te!

    RispondiElimina
  3. Complimenti per questa splendida crostata e per il tuo bellissimo blog!
    Auguri a Giacomo! Baci

    RispondiElimina
  4. Anche mia figlia sta pensando al menù per il festa del suo compleanno...per fortuna festeggiato in famiglia...ma lei ha 32 anni...
    Tengo a mente la tua bellisssima ticetta!!
    baci

    RispondiElimina
  5. Maetta e Federica: grazie! Bacioni a voi

    Lady Boheme: grazie e benvenuta!

    Mammazan: Allora auguri anche a tua figlia! Bacioni

    RispondiElimina
  6. Anch'io vorrei tanto che qualcuno mi preprarsse una torta per il mio compleanno ,invece ccidentaccio sempre a me tocca e io odio i dolci con tutta me stessa ;-((( Bella bella davvero e invidia ;-))
    Auguri anche se in ritardo!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails